Al CES di Las Vegas di quest’anno, Hyundai ha presentato tre soluzioni di mobilità:

-lo Urban Air Mobility (UAM)

-il Purpose Built Vehicle (PBV)

-l’Hub, un luogo per la mobilità e attività della comunità

Lo UAM connette il trasporto aereo e quello di terra, mentre il PBV mette in collegamento le persone sulla strada. Queste due soluzioni di smart mobility sono connesse all’Hub e saranno installate nella città del futuro per creare un intero ecosistema di mobilità. 

L’idea del futuro di Hyundai vede la mobilità strettamente collegata all’infrastruttura urbana e l’uomo al centro delle città del futuro.

—— UAM

La prima soluzione che Hyundai presenta per rivitalizzare le città del futuro è l’Urban Air Mobility (UAM), che si pone come obiettivo l’eliminazione del traffico e la democratizzazione del volo. 

hyundai-ces-2020-uber-partnership-06

Lo UAM  consente il trasporto aereo urbano con il Personal Air Vehicle capace di decollo e atterraggio verticale elettrico. Quest’ultimo sarà progettato con livelli contenuti di rumore, accettabili per il trasporto urbano e confortevoli per i passeggeri e per la sicurezza verrà inserito un sistema di estrazione del paracadute per le emergenze.

Hyundai ha svelato il primo prototipo di Personal Air Vehicle, progettato per cinque persone incluso il pilota che poi verrà sostituito dalla guida autonoma una volta sviluppate le tecnologie.

Il prototipo è stato sviluppato con Uber, la più grande azienda di mobilità e proprio il capo di Uber Elevate, Eric Allison, ha affermato: “Hyundai è il nostro primo partner con know-how nella produzione di veicoli su scala mondiale. Crediamo che Hyundai abbia il potenziale per costruire veicoli Uber Air a costi mai visti nel settore aerospaziale di oggi, producendo velivoli affidabili e di qualità a volumi elevati, e ridurre i costi dei passeggeri per viaggio. La combinazione della forza produttiva di Hyundai con la piattaforma tecnologica di Uber rappresenta un enorme salto in avanti per il lancio di una rete aerea di taxi nei prossimi anni”.

—— PBV

La seconda soluzione di mobilità che ponga l’uomo al centro è il Purpose Built Vehicle (PBV) che permette ai passeggeri di usufruire di servizi su misura durante il viaggio. 

Large-39908-HyundaiMotorPresentsSmartMobilitySolutionUAM-PBV-HubtoVitalizeFutureCities

Il PBV ha personalizzazioni illimitate, può funzionare da ristorante, bar e hotel, persino da centro clinico e farmacia; è ispirato all’iconica funivia di San Francisco ed è elettrico. 

L’intelligenza artificiale consente al PBV di muoversi lungo le rotte migliori e caricarsi in movimento.

—— Hub

La terza soluzione di mobilità presentata da Hyundai è l’Hub, uno spazio innovativo a servizio della comunità che connette lo UAM e il PBV comprendendo quindi uno Skyport per il veicolo che deve decollare e atterrare e docking stations a terra per il Purpose Built Vehicle. 

hyundai-ces-2020-overview-future-mobility-vision

A sua volta l’Hub può essere trasformato in un numero infinito di nuovi spazi, ad esempio può diventare un complesso medico prevedendo e collegando i PBV in forma di cliniche, studi medici e farmacie.

The following two tabs change content below.

Isabella Fresia

Laureata in Scienze dei beni culturali all'Università degli Studi di Milano, fotografa di moda e appassionata di auto e viaggi!

Ultimi post di Isabella Fresia (vedi tutti)